Carabiniere aggredito, Marcozzi e Celani: «Serve riflessione su sicurezza, immigrazione e disagio sociale»

«L’increscioso episodio avvenuto oggi pomeriggio a Fermo, con un Carabiniere aggredito, non può che imporre una seria riflessione, speriamo senza colore politico, sulla sicurezza, sull’immigrazione e più in generale su disagio sociale imperante». I consiglieri regionali di Forza Italia Jessica Marcozzi e Piero Celani entrano nel merito dell’aggressione ad un carabiniere, avvenuta oggi pomeriggio a Fermo  da parte di un cittadino extracomunitario.

«Il caso specifico – scrivono Marcozzi e Celani –  impone una seria riflessione anche sul rispetto delle Istituzioni e delle Forze dell’Ordine che quotidianamente vigilano e lavorano per la nostra incolumità anche mettendo a repentaglio la loro di incolumità. In attesa di conoscere i risvolti e la precisa dinamica dell’accaduto, vogliamo intanto esprimere la nostra piena solidarietà al Carabiniere ferito e all’Arma tutta convinti che l’apertura a Fermo della Questura e dei Comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza siano un grande passo in avanti per l’intera collettività ma che deve necessariamente essere seguito da adeguati incrementi negli organici delle forze dell’ordine e da una normativa che tuteli opportunamente il loro impagabile lavoro».

Fermato per un controllo, extracomunitario picchia e spezza una gamba a un carabiniere