Dagli agriturismi il rilancio post sisma Santini alla guida di Terranostra

Il direttivo di Terranostra Ascoli Fermo

«Con le nostre attività vigiliamo il territorio e teniamo vivo economicamente un entroterra che non deve andare perduto». Sono le prime parole di Ascenzio Santini dopo l’elezione alla presidenza di Terranostra Ascoli Fermo, l’associazione promossa da Coldiretti che annovera tutti gli agriturismi che si riconoscono nella qualità del cibo, nella tutela dell’ambiente e in pratiche etiche di produzione.
Santini gestisce l’agriturismo Laga Nord a Umito, frazione di Acquasanta Terme duramente colpita, come gran parte​ dell’entroterra marchigiano, dal terremoto del 2016. Succede a Cristian Bordoni e avrà al suo fianco, nel direttivo, Bernardina Agasucci (vicepresidente), Carla Cocci, Rosa Gabrielli e Ombretta Massitti.
«Sono orgoglioso di questa nomina -ha detto il neopresidente- e spero di essere all’altezza. Le nostre attività lavorative ci portano via tanto tempo ma sono desideroso di dare una mano anche per far tornare i giovani a lavorare in queste zone che oggi, dopo il terremoto, sono a rischio spopolamento». All’assemblea hanno partecipato anche Armando Marconi, presidente di Coldiretti Ascoli Fermo, e il direttore Alessandro Visotti. Gli agriturismi, secondo Coldiretti Ascoli Fermo, sono un avamposto importantissimo, a stretto contatto con le persone e i turisti, per promuovere sempre più l’idea di un’agricoltura che vuole tutelare l’ambiente, mettere in evidenza le eccellenze del territorio e la qualità delle produzioni.