Ascoli, il ritorno di Beretta L’attaccante firma un triennale

La stretta di  mano tra Berettaa e il ds Tesoro davanti al nuovo stemma dell’Ascoli Calcio

E’ fatta per Giacomo Beretta. L’attaccante è arrivato ad Ascoli, si è sottoposto alle rituali visite mediche ed ha poi raggiunto la sqiuadra nel ritiro di Cascia per mettersi a disposizione di mister Vivarini. Per Beretta si tratta di un ritorno in maglia bianconera visto che giocò nell’Ascoli Calcio nella stagione 2011-2012 segnando un gol in campionato (all’Empoli) e due – decisivi – nella notturna di Coppa Italia al “Del Duca” contro il Taranto. Poi Beretta, cresciuto nelle giovanili del Varese (la sua città) e poi dell’Albinoleffe, fu prelevato dal Milan dove viosne la Coppa Italia Primavera e collezionò anche una presenza in Serie A contro il Bologna. Dopo la partentesi di Ascoli, ha giocato in B con Juve Stabia, Pro Vercelli, Entella, Carpi e Foggia, e in C con Pavia e Lecce. Con il Foggia lo scorso campionato ha segnato 6 reti, più un assist proprio al “Del Duca” per il gol di Chiricò (altro ex bianconero). Nel suo palmares anche una medaglia di bronzo agli Europei in Germania nel 2009 con l’Italia Under 17. Numerose le sue presenze e i gol con la maglia azzurra nelle Rappresentative giovanili: 15 partite e 10 gol nell’Under 17, 7 partite e 1 gol nell’Under 19, 16 partite e 10 gol nell’Under 20. Beretta ha firmato un contratto triennale che lo lega all’Ascoli fino al 30 giugno 2021.

Al momento sono tre i nuovi arrivati in casa Ascoli: Beretta, Valeau e Cavion. In uscita, finora, solo Gigliotti e Mogos.