#CiùCiùDigital, ecco l’hackaton dedicato al mondo del vino

di Martina Fabiani

«Il legame tra la tradizione e l’innovazione è il motivo che ci riunisce qui oggi», queste le prime parole di Walter Bartolomei, titolare dell’azienda vitivinicola Ciù Ciù, durante la presentazione del progetto #CiùCiùDigital, l’Hackaton dedcato al mondo del vino, tenutasi questa mattina presso lo showroom Ciù Ciù di Offida. Oltre a Bartolomei, sono intervenuti il vice sindaco di Offida, Isabella Bosano, Gianluca Vagnarelli, docente dell’Università di Macerata e fondatore della startup I-strategies e Francesco Paolo Russo di “To Be srl”, startup innovativa.

«Abbiamo sempre parlato del legame che lega la mia famiglia a questo territorio. Il progetto che presentiamo oggi, invece, guarda all’innovazione e ad un mondo in continua evoluzione», ha continuato Bartolomei. L’hackaton avrà luogo il 15 e 16 settembre e vedrà riuniti innovatori provenienti da tutta Italia. I partecipanti previsti sono 35 e verranno divisi in squadre, affiancate da un team di esperti pronti a indirizzarle. Al termine della sfida i tre progetti ritenuti migliori vinceranno un premio in denaro.

Per la prima volta, dunque, lo splendido borgo marchigiano ospiterà una 48 ore interamente dedicata all’innovazione e alle nuove tecnologie. Il progetto nasce da un’idea dell’azienda Ciù Ciù, in collaborazione con To Be. L’obiettivo principale è quello di fornire ad un consumatore sempre più “smart” nuovi servizi che possano rendere l’esperienza vino a portata di click. Ciò significa trovare una modalità digitale di vendita e comunicazione del prodotto vino. Non meno importante è il fine di «abituare giovani digitali a ideare e presentare un progetto, andando a colmare un gap che spesso viene riscontrato nel sistema formativo italiano», come ha affermato Vagnarelli.

Il settore del vino è in espansione costante, motivo per il quale risulta fondamentale formare giovani che abbiano un approccio contemporaneo e all’avanguardia nell’ avvicinare il consumatore, senza però dimenticare – come nel caso di Ciù Ciù – la tradizione su cui si fonda una esperienza ormai secolare e sapendo trasmettere quei valori che sono da sempre la colonna portante dell’azienda. Entusiasta del progetto anche il vicensindaco, che ha portato i saluti di tutta l’amministrazione e ha lodato l’azienda Ciù Ciù per il lavoro che giornalmente svolge tenendo alto il nome di Offida in tutto il territorio nazionale e non solo.

Per iscriversi all’hackaton basta compilare l’apposito form del seguente link: http://bit.ly/CiùCiùHack.