“Anime Buskers”, gran finale con la musica itinerante protagonista

(foto di Alberto Cicchini)

A Grottammare sta avviandosi alla conlcusione, con il gran finale di domenica 22 luglio, “Anime Buskers”. Ovvero la tre giorni in cui è stato possibile – e lo sarà anche oggi – scoprire note e parole. A dare il via all’edizione 2018 il party di apertura Anime Buskers on the Beach, serata di musica itinerante che ha coinvolto Osteria Infinito, Di Nuovo Cin Cin Bar, Bistrot Kursaal, Pub Osterix, Pub Dillà. Sono 27 i buskers protagonisti: Adam Beattie & The Consultants, Band of Burns, Bouche, Brooke Sharkey, Gabriel Moreno & The Quivering Poets, Garance & Le Mitochondries, Kenney and Kilcawley, Mojo Hand, Pat Dam Smyth, Sarah Johns, Tantz, The Hoffman trio, The Langan Band, Theo Bard. Sono loro ad animare vicoli e piazzette del Paese Alto per la quinta edizione di questa interessante iniziativa che raduna artisti di valore dei generi più disparati, dal folk alla celtica passando per gipsy blues e americana. Uno spaccato d’Oltremanica, non solo musicale, tra disegnatori, teatro, burattini e arte di strada. Si potrà assistere a spettacoli di teatro, a cura di  Marco Bruni e della Compagnia Caleidoscopio, allo spettacolo di marionette della compagnia Soul Wood- Silvia Diomelli. Non mancherà la danza di Nicola Migliorati e Maria Olga Palliani e la pittura estemporanea itinerante di Irene Messia e Luigi Russo. Poi c’è la novità del Secret Garden, evento a numero chiuso in un suggestivo giardino pensile del Paese Alto. Non mancherà il punto ristoro in via Palmaroli gestito da “Senduiccerì” e Associazione Anime Buskers. Per i parcheggi, anche stasera è consigliato utilizzare quello su due livelli all’entrata principale sud del Paese Alto, quello sopra al Castello e quello sotto le mura.