Idrosuperficie, una passerella di autorità e tanti vip per l’evento dell’anno

di Maria Nerina Galiè

Un evento senza pari sabato 21 luglio l’inaugurazione dell’idroscalo di Gerosa che ha richiamato moltissimi appassionati, curiosi, turisti, campeggiatori e intere famiglie che fin dal mattino hanno gremito le sponde del bacino artificiale. In moltissimi non hanno voluto perdersi l’innovativa manifestazione che darà il via ad opportunità concreta per un territorio per troppo tempo rimasto ai margini dei principali circuiti turistici ed economici. La soddisfazione, meritata per chi per mesi non si è risparmiato, è arrivata ed è esplosa con l’attracco dei primi tre, storici, velivoli galleggianti. Protagonisti del successo coloro che l’hanno ideata, come Cesare Rossi gestore dell’aviosuperficie di Montegiorgio, e fin dall’inizio ci hanno creduto. Un emozionatissimo Gino Sabatini, per primo, come ha ricordato il sindaco di Comunanza Alvaro Cesaroni, capofila seguito da Sergio Fabiani (Montegallo), Domenico Ciaffaroni (Montefortino) e Onorato Corbelli (Montemonaco).

«Finalmente ci siamo riusciti – ha detto Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio di Ascoli Piceno – tra vari tentennamenti ed imprevisti. Oggi a Gerosa si concretizza un grande progetto e che valorizzerà il bello della natura ai fini turistici. Paesaggi, borghi ed enogastronomia avranno un’opportunità in più».

Un’idea «azzeccata», per dirla con Cesaroni, presentata e già apprezzata a livello mondiale ad Aero la fiera internazionale dell’aviazione, a Friedrichshafen in Germania, ed alla quale hanno partecipato Sabatini ed il consigliere provinciale Alberto Antognozzi grazie alla sponsorizzazione della Regione Marche. «Oggi è l’anteprima di quello che verrà realizzato nei prossimi mesi con i fondi per lo sviluppo delle aree interne che vede Gerosa al primo posto», ha spiegato Antognozzi per poi entrare nello specifico: «Saranno realizzati un pontile stabile per gli attracchi, un centro canottaggio ed centro polifunzionale. Ma sono previsti anche un parco avventura e la riapertura sentieri intorno al lago». Un ruolo chiave, per sostenere l’iniziativa inaugurale ed il futuro completamento, quello della Regione Marche rappresentata dalla vice presidente Anna Casini: «Una manifestazione partecipata e molto sentita che darà un nuovo impulso al turismo, anche quello di curiosità, e che potrà aprire un mondo di infinite possibilità».

Anche Pino Alati direttore del Ciip a condividere lo spirito della manifestazione: «Al di là delle parole, spese a volte in quantità e senza contenuto, quella di oggi è la risposta migliore per valorizzare il turismo e la bellezza di queste zone, ancora vive ed a cui va lanciato un messaggio di fiducia».  Personale, oltre che istituzionale, la presenza di Luigi Passaretti, presidente della Cna provinciale di Ascoli Piceno, nato in una casa a bordo lago.

Impossibile elencare tutte le autorità civili e militari presenti. Tra loro i parlamentari Giorgio Fede e Rachele Silvestri e la consigliera del Mibact fresca di nomina Daniela Tisi.  Molti i politici locali, come Piero Celani e Amedeo Ciccanti, il capo di gabinetto della Prefettura Luigi Dinardo, il vice questore Gerardo Costa, il tenente colonnello David Bastiani del 235° Reggimento Piceno, il presidente del Bim Tronto Luigi Contisciani, Giovanni Croce comandante della Stazione dei Carabinieri di Comunanza che, insieme con i colleghi di Montemonaco, ha anche garantito il servizio d’ordine. Prima durante e dopo le esibizioni, sono stati presi letteralmente d’assalto gli stand di prodotti enogastronomici gestiti dalla Cooperativa di comunità Sibillini.

Oggi, a Gerosa, messa alle 9 e a seguire il convegno “Gerosa: economia, sviluppo, e cooperazione. Giornata al Lago”.