Project piscina, dopo il Tar il Comune esulta Ma le società annunciano nuovi ricorsi

Caso piscina, il Comune esulta dopo la sentenza del Tar. «Una vittoria -commenta l’amministrazione di San Benedetto- che respinge totalmente le contestazioni dei ricorrenti ed esclude gli ostacoli di natura processuale in quanto l’unica richiesta del TAR riguarda l’acquisizione di un documento da parte del Responsabile Settore Gestione e Risorse del Territorio nel quale si specifichino meglio, entro 40 giorni, le caratteristiche edilizie/urbanistiche dell’intervento». Di diverso avviso le società sportive e il Comitato “Stop Project”«Le società sportive Pool Nuoto e Cogese e tutto il Comitato “Stop Project” -affermano in una nota- prendono atto della decisione del Tar Marche, che per le argomentazioni utilizzate non appare convincente e che pertanto è stato già dato mandato agli Avvocati di presentare Appello avanti il Consiglio di Stato. Anche, per la parte della sentenza NON DEFINITIVA e già emanata. Per la parte da decidere sull’Urbanistica verificheremo all’esito se sussistono o meno le condizioni di legittimità per l’emanazione del Project. Resta il fatto che tutte le innumerevoli questioni sollevate devono ancora essere decise pienamente dal TAR e quindi non c’è ancora un pronunciamento sulla legittima emanazione del Bando per l’approvazione del Project».