Serie B a 23 squadre se sarà accolto il ricorso dell’Avellino Il calendario rinviato al 6 agosto

di Bruno Ferretti

Mentre Cesena e Bari non hanno fatto ricorso contro i rispettivi provvedimenti di esclusione dal prossimo campionato di Serie B, l’Avellino non si rassegna. Anche il club irpino, come noto, è out per il gravissimo dissesto finanziario in cui è precipitato dopo diverse stagioni gestite in maniera a dir poco disastrosa. Martedì prossimo 31 luglio il Tribunale nazionale di garanzia del Coni esaminerà il ricorso dell’Avellino che sta cercando la somma necessaria per sanare la propria posizione economica: circa 16 milioni di euro. Impresa che sembra davvero ardua visto che il tempo stringe e i maggiori imprenditori irpini finora non hanno aderito. Né sembrano avere intenzione di cambiare idea.

L’Avellino Calcio, tuttavia, ostenta sicurezza circa la propria iscrizione, seppure in extremis, nel prossimo campionato di B 2018-2019. In questo caso sarà un campionato a 23 squadre, e quindi ogni giornata una squadra riposerà. I tifosi dell’Avellino si stanno organizzando per recarsi martedì prossimo 31 luglio nella sede del Comitato nazionale del Coni a Roma per manifestare contro l’esclusione della loro squadra e sostenere il ricorso. Si prevede la partecipazione di migliaia di manifestanti. Sulla scia dell’Avellino, ha presentato domanda di ripescaggio anche la Pro Vercelli che pure è ultima nella graduatoria delle squadre aventi diritto.

La sede del Coni a Roma

Al posto di Bari e Cesena saranno ripescati, salvo ulteriori sorprese, Novara e Catania che sono ai primi due posti della graduatoria stabilita dalla Federcalcio in base a determinati criteri. Il Catania, paradossalmente, ha più titoli del Siena che pure lo ha eliminato nella semifinale playoff di Serie C. Davvero discutibile, per non usare un altro termine, il caso-Novara che era indietro nella graduatoria ripescaggi causa i 2 punti di penalità presi nella stagione 2015-2016. Dopo due anni il Novara, vista la possibilità di ripescaggio, ha presentato un nuovo ricordo che stavolta… è stato accolto. E con questo a dir poco sorprendente provvedimento della giustizia (?) sportiva, il Novara si ritrova primo nella classifica dei ripescaggi.

Inasprita intanto, la pena nei confronti del Cesena fallito: da qualunque campionato ripartirà (forse la Serie D) dovrà scontare 15 punti di penalità. La Lega di B, di fronte a tutte queste situazioni non ancora definite, ha deciso di posticipare di una settimana il sorteggio del calendario. Si svolgerà, sempre a Cosenza, lunedì 6 agosto.