Tre Ceci a Glasgow Il ciclismo su pista parla sempre ascolano

Francesco, Luca e Davide Ceci: quando vincere è un vizio di famiglia

Ad Ascoli Piceno sta per scomparire lo storico velodromo comunale (unico nelle Marche) che ha da poco ospitato gare internazionali, ma – ironia della sorte – tre sprinter ascolani doc rappresenteranno l’Italia ai Campionati europei di ciclismo su pista (categoria Elite) in programma dal 2 al 7 agosto nel prestigioso velodromo “Sir Chris Hoy” di Glasgow, in Scozia. I tre sono i fratelli Francesco e Davide Ceci (figli di Claudio, presidente dell’omonimo Team Dream Bike) e il loro cugino Luca, figlio dell’ex olimpionico Vincenzo. Tre atleti di cui si è ormai perso il conto di vittorie, maglie azzurre e titoli conquistati. La loro convocazione è stata ufficializzata dal CT Marco Villa. Quello di Glasgow è il primo appuntamento che assegna punti validi per il percorso di qualificazione olimpica: tappa finale Tokyo 2020. Francesco, Luca e Davide saranno impegnati nelle “specialità veloci”: team sprint, sprint, keirin e km da fermo. Manco  dirlo, sono cresciuti tutti nel vivaio del “Centro Pista Ascoli”, in quel velodromo di Monticelli che il Comune di Ascoli ha deciso di sacrificare a favore del calcio. Della spedizione azzurra farà parte anche Maila Andreotti, ormai ascolana d’adizione, che si allena con i Ceci al velodromo di Monticelli: gareggerà nel keirin e anche lei punta al sogno olimpico. Tutte le gare dell’Europeo verranno trasmesse su Eurosport (canale 210 Sky).