Al Paese Alto torna il REvolution Photo Festival a cura del FIOF

di Benedetto Marinangeli

Si inaugura sabato 4 agosto presso la Sala della Poesia di Palazzo Bice Piacentini la terza edizione del REvolution Photo Festival a cura del FIOF (fondo internazionale per la fotografia video e comunicazione). Come lo scorso anno la Fotografia invaderà le vie del centro ed il paese alto grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale e delle attività commerciali del vecchio borgo, ospitando 18 autori tra exhibitions, lectures ed eventi, negli spazi comunali della Sala della Poesia di Palazzo Bice Piacentini e dalla Torre dei Gualtieri fino ai locali della Vecchia Campana, la Degusteria del Gigante, il Torrione e 39 posti.

«A differenza delle edizioni scorse –spiega Diego Pizi- quest’anno la scelta del Fiof, associazione culturale dedita allo sviluppo culturale nazionale ed internazionale, è stata quella di valorizzare e promuovere le eccellenze della nostra regione o meglio del nostro territorio, quello Piceno che anticamente andava da Ancona a Pescara. Infatti le immagini proposte in mostra sono quelle di Marta Viola, Marco Arbani, Luca Apolloni, Giorgia Cinelli e Riccardo Tosti, assieme al FotoCineClub Sambenedettese che rappresenta, nel settore, una entità stabile ormai da anni. Ma oltre alla scoperta di talenti giovani la rassegna fotografica questa volta porterà per la prima volta una preziosa selezione di scatti, gelosamente custoditi presso la Fototeca Provinciale di Fermo (sede Altidona), del famoso fotoreporter Mario Dondero, scomparso nel dicembre 2015. Dondero è stato uno dei fotografi italiani più bravi del dopoguerra ed uno dei fondatori del fotogiornalismo nel mondo».

Oltre alle loro immagini, visibili fino al 18 agosto, sono previsti 4 incontri in cui si parlerà di fotografia ad ampio raggio (come la fotografia storica, documentale, di moda e infine di paesaggio con il celebre duo di filmaker-photography Luca Giustozzi e Maurizio Pignotti).

«Siamo estremamente contenti –dice l’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri– di riproporre questo festival che rivitalizza sempre di più una delle zone più belle della nostra città, il Paese Alto. Con questa manifestazione anche il turista la conoscerà e per questo motivo voglio ringraziare l’associazione Fioff perché solo grazie a queste sinergie si possono creare eventi di successo. Un festival diverso dagli altri con varie location ed opportunità in cui non si parlerà solo di foto».

Sabato 4 agosto la kermesse apre i battenti alle ore 18 presso la Sala della Poesia di Palazzo Bice Piacentini, con “Sangue Bianco”di Marta Viola con la presentazione libro ed esposizione fotografica. «Il volume –dice l’autrice- è tratto dal percorso compiuto nel corso della mia malattia. Parte fotografica, bene 31 foto e testo si equivalgono».

Estremamente interessante anche la vernice di Riccardo Tosti che nel 2015 ha effettuato un reportage sulla situazione in cui versano le fabbriche della zona industriale del Piceno con un occhio di riguardo alla Prysman. Ma la ciliegina sulla torta è rappresentata dalla mostra di Mario Dondero alla Torre dei Gualtieri. “Un ambiente particolare ma affascinante – sentenzia Vincenzo Rossi dell’ associazione Amici del Paese Alto- che si presta benissimo ad ospitare la mostra del maestro Dondero. Con questa esposizione chiudiamo alla grande la stagione estiva”.

«A fine 2013 –afferma Andrea Del Zozzo– con Dondero ancora in vita, abbiamo iniziato a lavorare sul suo archivio, ritrovando anche scatti particolari di alcune zone di San Benedetto che nel corso di questi anni sono cambiate. Ci sono, poi, anche 80 ore di registrazioni vocali con l’artista. Questa mostra che rappresenta un estratto della grandissima produzione di Dondero già presentata a Palazzo Malatesta di Ascoli Piceno ed a Palazzo Buonaccorsi di Macerata».

Spazio anche ai giovani fotografi come Giorgia Cinelli e Luca Apolloni. Entrambi autodidatta, la prima presenterà delle foto che hanno come riferimento il ritorno alla natura ed il suo legame con l’uomo, mentre l’esposizione del secondo verterà sul lavoro: nove foto che rappresentano l’inizio e la fine di una giornata lavorativa.

IL PROGRAMMA

Queste le altre iniziative in programma nella terza edizione del REvolution Photo Festival. Mercoledì 8 agosto ore 18 c/o la Sala della Poesia di Palazzo Bice Piacentini, Luca Giustozzi e Maurizio Pignotti terranno una conferenza su “La nuova Fotografia di paesaggio”.

Lunedì 13 agosto ore 18 c/o la Sala della Poesia di Palazzo Bice Piacentini, sarà la volta della Fototeca provinciale di Fermo (con D’Ercoli – Del Zozzo – Felicetti) che terranno un incontro sul tema: “Fotografia – tutela, conservazione e valorizzazione”.

Venerdì 17 agosto ore 18 c/o la Sala della Poesia di Palazzo Bice Piacentini, l’ultimo appuntamento di conferenze lo terrà Marco Arbani sulla “Fotografia di moda, approcci e backstage”.

Da domenica 5 al 18 agosto le mostre saranno visitabili tutti i giorni dalle 19.30 alle 23 c/o Torre dei Gualtieri | Mario Dondero, Sala della Poesia – Palazzo Piacentini | Marta Viola, Ristorante Degusteria Del Gigante | Marco Arbani, Ristorante La Vecchia Campana | Riccardo Tosti, Ristorante 39 Posti | Giorgia Cinelli, Rist. 39 Posti | Luca Apolloni e Pub il Torrione | FotoCineClub Sambenedettese.

Durante la serata inaugurale del 4 agosto alle ore 18 in Piazza Sacconi (antistante Torre dei Gualtieri) la Cooperativa Sociale A Piccoli Passi terrà un laboratorio creativo (a tema) per bambini dai 3 ai 13 anni (per info e prenotazioni contattare il numero 333 33 00742).Sempre sabato prossimo alle ore 20 presso Palazzo Piacentini seguirà la performance del maestro musicista Paolo Incicco che con il suo violino renderà ancor più lieto l’aperitivo della serata.