La sagra più antica del Piceno svela l’anteprima con gli chef a suon di frittelle e gourmet

La sua ricetta si tramanda da generazioni, anche se poi alla fine ognuno ha la sua “segreta”. Il bello, però, è che esistono anche mille altre varianti, tutte gustose se realizzate da mani esperte. Se poi in cabina di regia ci sono alcuni rinomati chef, ed abbinamenti sfiziosi ai vini del luogo, allora il gioco è fatto: frittelle al pecorino, frittelle zucchine e paprika, frittelle arancia e zenzero, frittelle con frutta secca e grano saraceno tutte abbinate a raffinati vini locali.

A Massignano si frigge

Si scaldino i palati dunque per “Frittelle Gourmet“, serata organizzata coke anteprima della 60esima edizione della mitica “Sagra delle Frittelle” di Massignano (la più antica del Piceno, si terrà il 14 agosto), il prossimo 8 agosto alle 20 in Piazza Garibaldi grazie alla sinergia tra Pro Loco e Comune.
Alle ore 22, poi, si continua con il concerto del duo composto da Massimo Mazzoni al sax e Christian Riganelli alla fisarmonica, con un programma incentrato sul tango argentino e sulla musica kletzmer. I due musicisti di livello internazionale, eseguiranno brani di Piazzolla, Iturralde, Sperling, Pansera, Schulhoff attraverso un viaggio che partirà dalla melodia malinconica, coinvolgente e tagliente del tango per arrivare alla musica ebraica dell’est Europa.
L’evento è patrocinato dalla Regione Marche, che sta portando avanti, insieme a Pro Loco e Comune, la procedura per il riconoscimento della “Sagra delle Frittelle” come sagra di qualità.