La Samb si arrende con onore allo Spezia ed esce dalla Tim Cup

di Benedetto Marinangeli

La Samb esce dalla Tim Cup a testa alta. Una sconfitta di misura per 2-1 a Spezia contro una formazione di Serie B ci può stare. Un esame importante che i rossoblù hanno superato egregiamente e da cui Magi può trarre importanti indicazioni per il futuro. Lo Spezia, formazione ancora in fase di costruzione ha subito cercato di imporre il proprio gioco, mettendo in pratica la filosofia del tecnico Marino il canonico 4-3-3.

Gelonese: 2 partite di Coppa e 2 gol

Rapisarda e compagni si sono difesi con ordine, evitando di commettere gli errori evidenziati contro la Sanremese. Magi conferma il 3-5-2 di domenica scorsa con Biondi per Miceli e Calderini all’esordio in avanti a fare coppia con Di Massimo.

Al 2’ è bravo Lamanna a chiudere su Di  Massimo. Lo Spezia nel giro di due minuti si vede annullare due reti entrambe di Okereke, nella passata stagione al Cosenza. Sono  i liguri a fare la partita ma la Samb chiude bene ogni varco. Nella ripresa il leit motiv del match non cambia con gli aquilotti sempre in avanti che al 17’ con De Francesco impegna sala alla deviazione in angolo. Al 20’ termina la partita di Calderini che lascia il posto a Minnozzi. Un minuto dopo lo Spezia passa in vantaggio con Pierini il cui destro dal limite non dà scampo a Sala.

Di Massimo è stato ammonito

Al 28’ Magi sostituisce Cecchini, inserendo al suo posto Gemignani, anche lui all’esordio in maglia rossoblù. Ed è proprio il neo entrato a scaldare i guanti di Lamanna. Quattro minuti dopo ecco il pareggio della Samb con Gelonese che non dà scampo al portiere ligure. Per il centrocampista è il secondo centro consecutivo in Coppa Italia. La gioia dei rossoblù dura solo pochi minuti. Al 36’ infatti una gran botta di Bartolomei dai trenta metri è imprendibile per Sala. Lo Spezia continua a spingere ma la difesa rivierasca regge. Finisce così 2-1 per i padroni di casa che domenica prossima riceveranno la visita della Spal.

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; De Col, Erlic,Terzi, Augello; De Francesco (45’st Bastoni), Mora (33’st Ricci), Bartolomei; Pierini (40’st Vignali), Okereke, Gyasi. A disp.: Manfredini, Barone, Crivello, Morachioli, Gudjohnson, Figoli, Acampora. All.: Marino.

SAMB (3-5-2): Sala; Zaffagnini, Di Pasquale, Biondi; Rapisarda, Gelonese, Bove (37’st Islamaj), Ilari, Cecchini (28’st Gemignani); Di Massimo, Calderini (20’ st Minnozzi). A disp.: Rinaldi, Valentini, Brunetti,Demofonti, Rocchi, De Paoli, Trillò, Panaioli. All.: Magi.

Arbitro: Giua di Olbia.

Reti: 21’st Pierini, 32’st Gelonese, 36’st Bartolomei.

Note: Spettatori circa mille di cui 77 provenienti da San Benedetto. Ammoniti: Biondi (Sa), Di Massimo (Sa). Angoli 5-2 per lo Spezia. Recupero: 1’+3’.