Porta Maggiore lancia il primo assalto Gubbini e Innocenzi a chiudere

Sarà Mattia Zannori  di Porta Maggiore a lanciare il primo assalto al moro durante la Giostra della Quintana del 5 agosto. A seguire Riccardo Raponi per Sant’Emidio, Nicholas Lionetti per la Piazzarola, Fabio Picchioni per Porta Romana, Massimo Gubbini per Porta Tufilla e, a chiudere, Luca Innocenzi di Porta Solestà.

I figuranti ammassati in piazza Arringo per l’Offerta dei Ceri

E’ questo l’ordine sorteggiato durante la cerimonia dell’Offerta dei Ceri tenutasi come da tradizione in piazza Arringo, alla presenza del vescovo Giovanni D’Ercole, del magnifico messere Guido Castelli e di tutte le rappresentanze di Comune, castelli e ovviamente sestieri. Dunque, i due favoriti per la conquista del palio, vale a dire Gubbini e Innocenzi, primo e secondo nella giostra notturna di luglio, partiranno rispettivamente penultimo e ultimo, quasi come per un disegno beffardo della sorte.
D’impatto, al solito, la cerimonia andata in scena davanti alla Cattedrale, dal saluto in lingua medievale del responsabile di pista Maurizio Celani fino alla consegna dei drappi da parte degli 11 castelli una volta assoggettati ad Ascoli e alla preghiera del vescovo D’Ercole a cui sono stati consegnati i ceri che, una volta, servivano per illuminare chiesa e città. Ad assistervi, anche una nutrita rappresentanza di cittadini di Trier (città gemellata con Ascoli) presente da qualche giorno in loco e che nella mattinata del 5 agosto (giorno dedicato al patrono Sant’Emidio) sarà ricevuta in Arengo dal sindaco Castelli (ore 10). Alle 11 Santa Messa in duomo, poi giornata di campale tra Quintana (corteo in partenza dalle 14,30, la giostra verrà trasmessa in diretta televisiva su Rai 3 dalle 17,55), processione in centro, festeggiamenti, tombola e fuochi d’artificio notturni in rampa di lancio da Porta Cartara.
Stasera, cene propiziatorie in tutti i sestieri.

Lu. Ca.