Gli ambasciatori “Folli” stavolta sbarcano a Pamplona

Potrebbero ben candidarsi a diventare ambasciatori di Ascoli e del Piceno nel mondo. Almeno a livello ufficiale, perché in pratica lo sono già da tempo, avendo negli anni (cioè dal 1984) girato il globo in lungo e in largo. Già, perché di confini quelli della Compagnia dei Folli sembrano proprio non averne. Ultima e prestigiosa tappa è quella di Pamplona, in Spagna, dove il gruppo è presente al festival “La Muralla En Danza” con una nuova produzione. Dal nome eloquente, e c’è da chiedersi in quanti domanderanno ai Nostri da dove arriva un titolo come “Tombolo“.

Un momento delle prove di “Tombolo”

Lo spettacolo, portato sulla scena da quattro acrobati come Silvia Valenti, Valentina D’Angelo, Giulia Silvestri e Ottavio Giuliani, dalla cantante Claudia Quartarulli, con l’assistenza di Carlo Lanciotti e Valerio Ameli, nasce dopo uno studio sulla storia del tombolo offidano e dopo aver incontrato alcune delle anziane donne che ancora lavorano con questa tecnica per realizzare pizzi e merletti. Ad alimentare la fantasia dei Folli, una parete usata per intrecciare corde e raccontare storie, per danzare fino alla realizzazione di un vero e proprio disegno ispirato al tombolo.
Fondamentale in ciò l’aiuto di Cave Cavam di Alessandro “sasso” Virgulti, per aver messo a disposizione la propria cava di travertino per le prime prove, e della palestra Blue Rock di Martinsicuro. Importanti anche Serena Canala per aver suonato l’organetto ne “La paesanella” e Giulio Spinozzi per la sua preziosa tromba.
“La Muralla En Danza” è interamente dedicato alla danza verticale e giunge quest’anno alla sua settima edizione, sempre con grandissimo successo di pubblico e critica. La Compagnia dei Folli andrà in scena il 10 agosto con due repliche dello spettacolo, scelto dalla direzione artistica per la capacità di attualizzare un frammento della tradizione locale mettendo in evidenza il legame con le nuove generazioni. “Tombolo” ha ricevuto il patrocinio del Comune di Offida e, si spera, sarà presentato nel Piceno quanto prima.
Nel frattempo, chi volesse ammirare i Folli può farlo alla notte bianca ascolana del 10 agosto o a “Templaria“, rievocazione medievale che si terrà a Castignano dal 17 al 2 agosto.

Lu. Ca.