A Gubbio decidono due rigori (1-1) Sprazzi di miglioramento per l’Ascoli dopo il ko di Coppa

GUBBIO – Un pari (1-1) che migliora l’umore dopo lo scivolone in Coppa Italia. Al “Barbetti” di Gubbio decidono due rigori, entrambi nel primo tempo, in confronto piacevole soprattutto nella parte centrale. Vivarini ha inserito subito Perucchini tra i pali, Quaranta centrale di sinistra, Zebli al centro della seconda linea con Mignanelli e Kupitz esterni e la coppia offensiva Ganz-Beretta.

Per Ganz primo gol in bianconero (Foto Edo)

L’inizio di gara ha confermato che l’Ascoli non è ancora vicino alla condizione, un po’ come è normale che sia l’11 agosto. Gambe quindi pesanti e prime iniziative lasciate ai rossoblù di casa che al 17’ si procurano un rigore per un intervento in ritardo di Mignanelli su Casiraghi (tra i più intraprendenti). Benedetti porta in vantaggio i suoi spiazzando Perucchini. Dal 20’ si vede l’Ascoli: Ganz prova a scambiare con Baldini (21’) poi al 24’ lo stesso viene chiuso al momento di concludere da Piccinni. La gara si fa interessante, con l’Ascoli che prima protesta per un mancato rigore (fallo di Lo Porto su Kupisz al 29’) poi lo ottiene al 35’ per l’atterramento di Beretta causato da Piccinni: Gan ristabilisce così la parità con un piatto destro spiazzando Marchegiani. Nel finale di tempo bianconeri vicini al vantaggio con De Santis (di testa) e Cavion di destro da buona posizione.

A inizio ripresa cominciano i cambi da ambo le parti. Vivarini inserisce subito Lanni, Valeau e Ngombo. Si vede un Ascoli migliore e un Zebli già in sintonia con i compagni, dai suoi piedi nascono alcune delle azioni più insidiose, bene anche Baldini. Al 10’ Cavion in contropiede non riesce a servire Beretta. Seguono altre azioni alla ricerca di Beretta. Poi altri cambi con Diop che rileva Ngombo. Infine l’occasione sprecata dal Gubbio a quattro minuti dal 90° con Andrea Conti da due passi.

GUBBIO (4-3-3): Marchegiani (1’st Battaiola); Paolelli (1’st Schiaroli), Espeche (1’st Tofanari), Piccinni, Lo Porto (15’st Pedrelli); Casiraghi (1’st Malaccari), Ricci (21’st M. Conti), Benedetti (28’st Bergamini); Battista (15’st De Silvestri), Plescia, Tavernelli (1’st A. Conti). A disposizione: Montanari, Marchi, Cerboni. Allenatore: Sandreani.

Mister Vincenzo Vivarini (Foto Edo)

ASCOLI (3-5-2): Perucchini (1’st Lanni); De Santis (45’st Perpepaj), Padella, Quaranta; Kupisz, Baldini (17’st Addae), Zebli (25’st Parlati), Cavion, Mignanelli (1’st Valeau); Beretta (25’st Tassi), Ganz (1’st Ngombo e 38’st Diop). A disposizione: D’Egidio, Parlati, Vignati, Clerici. Allenatore: Vivarini.

Arbitro: Angellucci di Foligno.

Reti: 18’pt Benedetti su rigore (G), 36’pt Ganz su rigore (A).

Note: spettatori 200 circa di cui una trentina giunti da Ascoli.