Fa il bagno nel lago di Fiastra, non riesce più a tornare a galla: nessuna traccia del 23enne

Sul posto i soccorritori del 118, vigili del fuoco con i sommozzatori e i carabinieri

 

Va a fare il bagno nel lago di Fiastra e non riesce più a tornare a galla. E’ successo verso le 15. Il giovane, M. A. un 23enne di Moie, era in campeggio con alcuni amici. Nel primo pomeriggio è entrato in acqua: l’intenzione era quella di attraversare a nuoto il lago. E’ partito dalla sponda opposta a quella del campeggio. All’improvviso però, fatti pochi metri, alcuni testimoni lo hanno visto annaspare e gridare, poi più nulla. Il 23enne pare sia stato inghiottito dall’acqua. I bagnini presenti sulla spiaggetta si sono subito tuffati, ma il ragazzo era già sparito quando hanno raggiunto il punto esatto. Sul posto sono poi arrivati 118, vigili del fuoco con la squadra dei sommozzatori e carabinieri. In un primo momento era stata allertata anche l’eliambulanza, poi fatta rientrare. Le ricerche sono ancora in corso, anche se ormai le speranze di recuperarlo vivo sono ridotte ad un lumicino.

(servizio aggiornato alle 18,50)