Donna trovata morta in mare davanti all’ex camping La sua identità resta un mistero

Drammatica scoperta questa mattina intorno alle ore 9,30 nello specchio d’acqua davanti all’ex camping di San Benedetto del Tronto, proprio dove si trovano i campi di beach soccer, beach tennis e beach volley. Un bagnante stava passeggiando sulla battigia quando, a una quindicina di metri dalla riva, in un punto in cui l’acqua è bassa, ha visto un corpo che galleggiava. E’ scattato l’allarme e sul posto sono giunti i soccorsi e le forze dell’ordine. Si trattava di una donna, ormai priva di vita, alla quale non si riesce ancora a dare un nome. Da un primo esame effettuato sul cadavere, è una donna di circa 60-70 anni, carnagione chiara, capelli biondi, forse originaria dell’Europa dell’est. E’ una residente o una turista? Questo ancora non è possibile saperlo. Non risultano infatti al momento denunce di scomparsa, per cui si brancola nel buio. Era vestita, indossava dei leggins fino al ginocchio e una felpa. Potrebbe aver avuto un malore mentre camminava sulla riva, o magari nell’acqua bassa. Le cause del decesso saranno stabilite dall’autopsia cui verra sottoposta all’obitorio dell’ospedale “Madonna del Soccorso” dove il corpo è stato successivamente trasportato. Sul posto, purtroppo inutilmente, i sanitari del 118, ma anche la Capitaneria di Porto e i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto. L’unica cosa certa, al momento, è che si esclude la morte violenta.

(servizio aggiornato alle 12,05)