Ascoli, si sblocca Ardemagni e arrivano i primi tre punti

Un guizzo di Ardemagni nella ripresa regala al Picchio i primi tre punti all’Ascoli. Vivarini rivoluzione mezza squadra, a partire dal portiere, ma nel primo tempo le mosse del mister non servono ad ottenere subito velocità e soprattutto lucidità. La gara, infatti, si gioca in un fazzoletto di terra con pochi sussulti. Il primo brivido lo regala il lecese Falco che al 17′ semina il panico nell’area bianconera ma alla fine Lanni si salva e anche il successivo tiro di Pettinari viene murato da Cavion. La gara si accende alla mezzora con il solito Falco servito da Mancuso e poi da una botta di Frattesi (33′) che Bleve respinge a pugni chiusi. L’occasione più ghiotta è però del Picchio con Ninkovic che al 43′ prende la traversa di testa dopo una bella azione inizata da Baldini e proseguita con un cross preciso di Laverone. La ripresa si apre con un guizzo di Scavone per Pettinari al 6′, salva D’Elia in corner. Al 13′ l’Ascoli perde il portiere Lanni per un problema muscolare. Al 17′ nuovo missile di Frattesi ma questa volta è alto. Vivarini inserisce anche Beretta per dare più forza all’attacco. La gara si sblocca al 25′ quando Laverone mette una palla d’oro per Ardemagni che sblocca la gara con un colpo da bomber di razza. Due minuti dopo Ninkovic si invola in contropiede ma non riesce a servire Beretta in area. Il Lecce si sveglia al 32′ con un colpo di testa di Arrigoni che finisce di poco fuori. L’Ascoli preferisce ripartire in contropiede e trova il raddoppio con Ardemagni (42) ma l’attaccante è in posizione di offside. Gli ultimi brividi del Lecce arrivano in pieno recupero con un colpo di testa di La Mantia e un tiro da fuori area di Petriccone.

ASCOLI (3-5-2): Lanni (13′ st Perucchini sv); Laverone, Brosco, Valentini; Frattesi, Baldini (18′ st Beretta sv), Casarini, Cavion, D’Elia; Ninkovic, Ardemagni.
In panchina Bacci, Troiano, Ganz, Rosseti, Zebli, Quaranta, Addae, Kupisz,Valeau. All. Vivarini 6
LECCE: Bleve 6; Fiamozzi 6, Cosenza 6, Petriccone 6, Calderoni 6; Petriccone 6, Arrigoni 6, Scavone 6 (27′ st Palombi sv); Mancosu 6; Falco 6,5; Pettinari 6 (20′ st La Mantia sv).
In panchina: Milli, Lepore, Torromino, Haye, Palombi, Marino, Tsonev Tabanelli, Venuti, Armellini, Bovo. All. Liverani 6
ARBITRO: Rapuano di Rimini 6
RETI: 25′ st Ardemagni
Note: giornata afosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 6.403 (abbonati 3.474, paganti 2.929) per un incasso di 53.715,78 euro. Ammoniti Cosenza, Calderoni, Ardemagni. Ammoniti 1;