L’Atletico Ascoli rompe il ghiaccio: 3-2 al Camerino e primi tre punti

Le squadre a centrocampo prima del via

di Salvatore Mastropietro

Dopo aver raccolto un solo punto nelle prime tre giornate del campionato di Promozione (girone B), arriva la prima vittoria per l’Atletico Ascoli. Sul sintetico del Picchio Village, la squadra allenata da Stefano Filippini supera il Camerino per 3 reti a 2.

Fin dalle prime battute, complice la fisicità della squadra ospite ed un metro arbitrale fin troppo tollerante, emergono le difficoltà della partita. Gli ascolani trovano, tuttavia, una grande occasione al 17′ con Tedeschi, che manda alto da buona posizione, e vanno in vantaggio un minuto dopo. Di Silvestre anticipa tutti sul secondo palo sugli sviluppi di un corner e deposita in rete. Il Camerino reagisce e reclama un rigore per un’uscita avventata del portiere di casa Albertini sui piedi di Iori. Poi due grandi occasioni per i padroni di casa: prima Mariani trova l’ottima risposta di Grelloni dopo un’iniziativa personale; poi Gassama centra in pieno la traversa al termine di una grande azione in tandem con Giovannini. Sullo scadere della prima frazione, si fa rivedere il Camerino con un diagonale di Santoni dal limite bloccato in presa bassa da Albertini.

Pronti, via e all’inizio della ripresa l’Atletico Ascoli va vicinissimo al raddoppio con l’Mariani, che con una splendida acrobazia colpisce il palo a portiere battuto. Al 4′, però, gli ospiti trovano il pareggio: Iori approfitta di una disattenzione della difesa avversaria sugli sviluppi di una punizione laterale e trafigge Albertini. I ragazzi di Filippini non ci stanno e dopo quattro minuti tornano di nuovo in vantaggio con una conclusione chirurgica di Iachini dai venti metri che termina all’angolino. La superiorità tecnica comincia ad essere netta, ma l’Atletico Ascoli spreca troppo in fase realizzativa. Giovannini e Gassama sbagliano clamorosamente a tu per tu con il portiere, ma sono proprio loro due al 29′ a confezionare il terzo gol: il numero 9 lanciato in profondità serve l’ex Ascoli, che a porta vuota può solo depositare in fondo alla rete.

Gli ascolani gestiscono il risultato, eppure al 40′ riescono a complicarsi la vita regalando un rigore agli avversari per un’ingenuità di Tarli. Iori dagli undici metri è freddo e fa doppietta. Il Camerino va alla ricerca del pareggio con qualche palla lunga nelle battute finali del match, ma i padroni di casa si difendono con efficacia. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro Eremitaggio fischia la fine.

L’esultanza dopo il gol decisivo di Giovannini

ATLETICO ASCOLI (4-3-3): Albertini; Serafini, Sosi, Di Silvestre, Gibbs; Coccia (33’st Tarli), Tedeschi (37’st Funari), Iachini; Mariani, Gassama, Giovanni. A disp.: Lattanzi, Petritola, Esposito, Nicolai, Santoni. All.: Filippini.

CAMERINO (4-3-3): Grelloni; Bragoni (33’st Crescimbeni), Montanari, Carloni, Alessandrini; Olesini (15’st Santoni), Thiam (25’st Salvetti), Cottini (37’st Colonnelli); Santoni, Iori, Albanese. A disp.: Pallotti, Romoli, Ciuffetti, Di Pillo, Flamini. All.: Santoni.

RETI: 18’pt Di Silvestri (A), 4’st Iori (C), 8’st Iachini (A), 29’st Giovannini (A), 40’st Iori (C) su rigore.

NOTE: Spettatori 200 circa. Ammoniti: Onesini (C), Santoni (C), Gassama (A), Serafini (A), Giovannini (A), Tarli (A). Angoli: 3-2 per l’Atletico Ascoli. Recupero 0’+3′.