Emigrante ascolano ucciso a Melbourne: anche Russell Crowe piange Sisto Malaspina

Sisto Malaspina

Era nata ad Ascoli la vittima dell’attentato di Melbourne. Si tratta di Sisto Malaspina, 74 anni ed emigrato a 18 anni dall’altra parte del mondo, accoltellato a morte venerdì da un folle poi ucciso dalla polizia. Era il titolare del Pellegrini’s bar ed era conosciutissimo per aver portato l’espresso italiano a Melbourne. Anche l’attore Russell Crowe, amico fraterno dell’ascolano, lo piange con un post pubblicato sul suo profilo social. «Sisto, il mio cuore si spezza – ha scritto il celebre attore- Andavo da Pellegrini’s dal 1987…non sono mai andato a Melbourne senza andare dal mio Sisto. Il mio dolce e leale amico accoltellato in strada un matto. Così triste”. Che poi ha aggiunto: «Era come lo zio preferito: una delle ragioni per cui mi piaceva andare a Melbourne era perché sapevo che avrei avuto quell’accoglienza. Quando l’ho conosciuto ero un attore di teatro malpagato, mi ha sempre trattato come un Principe». L’Isis ha rivendicato l’attentato in cui è perito l’ascolano.

rp

Il tweet di Russell Crowe