Guerri e il violoncello live nella yurta

“Su Mimmi non si spara” è il titolo del nuovo lavoro di Francesco Guerri. Il violoncellista cesenate, classe 1977, lo presenterà sul palco della yurta dell’Aula Verde di Castel Trosino sabato prossimo 26 gennaio, con inizio alle 21,30. Una performance, la sua, basata solo ed esclusivamente sullo strumento, e per questo tanto inusuale quanto interessante.

Francesco Guerri

L’improvvisazione assume il ruolo di una libera interpretazione di una partitura fissata, quasi fosse musica classica contemporanea, tra violoncelli con diverse accordature ed altri preparati e tutte le sfumature di un intenso, a tratti violento rapporto con lo strumento.
Guerri si è diplomato al Conservatorio di musica “B.Maderna” con il massimo dei voti (10/10). Ha suonato in molti festival europei ed affiancato gente come Tristan Honsinger, Carla Bozulich, Jessica Moss, Ches Smith, Diego Cofone, Gianluca Petrella e molti altri.
Dopo il live, la serata organizzata da “LaPilla in Yurta”, “Aps Vivo” e “Anni verdi” continua con una selezione musicale di qualità.