Violento incendio a Martinsicuro, intervenuti anche i pompieri di Ascoli e San Benedetto

La colonna di fumo che si è sviluppata con l’incendio a Martinsicuro

Sette uomini dal Distaccamento di San Benedetto, altri tre da Ascoli, più quelli del comando di Teramo. Sono i vigili del fuoco intervenuti a Martinsicuro (Teramo) per un violento incendio che si è propagato all’interno della ditta Tommolini che vende materiale per l’edilizia, situata all’altezza del km 393 della Statale Adriatica, quasi al confine con la provincia di Ascoli.

I pompieri di San Benedetto sono intervenuti con due automezzi, altri due sono giunti da Ascoli. L’incendio è ancora in corso, ma viene tenuto sotto controllo dai vigili di Teramo, visto che quelli di Ascoli e San Benedetto sono già rientrati alla base. Le fiamme hanno provocato anche il crollo del tetto e l’incendio continua all’interno, ma è stato ormai circoscritto. Sul posto sono giunti anche tecnici dell’Arta di Teramo  per accertare un eventuale inquinamento ambientale.

La colonna di fumo nero si è levata in cielo per diverse centinaia di metri ed è visibile anche a chilometri di distanza. Sul posto sonok presenti anche le forze dell’ordine che stanno evitando il formarsi di code sulla Statale 16 e l’avvicinarsi di curiosi al luogo dell’incendio. Non si registrano feriti, i danni sono ingenti.