Un’altra tela del “Tarpato” in collezione Piergallini: «Meritava l’acquisto»

La tela del “Tarpato” finita in Museo

Non poteva mancare nel museo del Tarpato, uno dei pilastri della storia cittadina: è di mercoledì scorso la firma dell’atto di vendita al Comune del quadro “Il mercato di San Martino”, opera del 1977 dell’artista Giacomo Pomili detto Il Tarpato (Grottammare 1925-1997).  L’opera è un olio su tela delle dimensioni di cm 75×55 e raffigura la più antica manifestazione mercatale  del territorio, la Fiera di S. Martino, che si svolge annualmente nel mese di novembre a Grottammare. Il quadro entra nella collezione del Museo di piazza Peretti istituito nel 2013 in memoria del Tarpato, l’artista grottammarese definito dalla critica del suo tempo “Il Ligabue dell’Adriatico”. Presto potrà essere ammirato dal pubblico. L’acquisto deriva dalla proposta di un cittadino grottammarese che ne era il proprietario. La vendita è stata accordata al prezzo di 1.500  euro per un bene del valore stimato in 2.600 euro.

«E’ un pezzo unico che meritava di esser acquistato per l’alto valore pubblico dell’opera – dichiara il sindaco Enrico Piergallini – il pittore naif grottammarese più importante interpreta la fiera cittadina più antica: ci confrontiamo insomma con un quadro il cui valore artistico è pari al suo valore storico-culturale. Appena possibile lo esporremo nelle stanze del museo, tra le altre opere che progressivamente il Comune sta acquisendo al pubblico patrimonio».

Il quadro va dunque ad aggiungersi alla collezione permanente del Museo, rispetto alla quale è in atto una progressiva espansione della proprietà pubblica dato che la maggior parte del nucleo originario, pari a 37 opere (7 erano già di proprietà comunale) concesse in comodato gratuito dai familiari di Giacomo Pomili, viene acquisita al patrimonio artistico di anno in anno, in rispetto di un accordo sottoscritto con gli eredi.