Il medico-cantautore “Come una macchina volante” Locasciulli suona e si racconta

Il mitico Mimmo Locasciulli (foto di Mariangela Ottaviano)

Il medico-cantautore stavolta si palesa anche nelle vesti di…scrittore. E con la penna, che ha sempre utilizzato in maniera fine ed efficace in oltre 40 anni di superlativa carriera, ci porta nello splendore dell’Abruzzo che gli ha dato i natali. Tra musica, appunto, e medicina. Il grande Mimmo Locasciulli è infatti originario di Penne (dove è nato nel 1949), provincia di Pescara, anche se vive ed esercita a Roma. E’ uno degli artisti più amati e ispirati della batteria di cantautori emersa in quel periodo (inizio anni ’70), lui che assaporò i debutti nello stesso Folkstudio romano di De Gregori (con cui ha collaborato a lungo) e Venditti.
Il 31 gennaio sarà ospite in Riviera, esattamente al Medoc, per un interessante incontro che prenderà il via intorno alle 20: “In Art Special – Note e parole” prevede prima un convivio, poi la presentazione del libro autobiografico “Come una macchina volante” (Castelvecchi) ed infine una breve esibizione live, che proverà a regalare alcune delle perle musicali che Locasciulli ha composto nei 18 album pubblicati finora, da “Buona fortuna” fino a “Intorno a trentanni”.
A dialogare con il Nostro ci sarà Ettore Picardi, per un evento organizzato dall’associazione culturale “Rinascenza” e dal direttore artistico Annalisa Frontalini. Per informazioni c’è il numero telefonico 0735.780869.

Lu. Ca.