Testamento”falso”: la figlia denuncia la madre

Un testamento ritenuto “falso” è finito al centro di una causa per un’eredità che si tenuta in tribunale di fronte al giudice Barbara Bondi Ciutti. Una “guerra” in famiglia tra figlia e madre sfociato dapprima in una denuncia e poi in processo. In ballo c’è anche la richiesta di un cospicuo risarcimento danno che sfiora i 100.000 euro.

Mauro Gionni

Sotto accusa è finito in particolare il testamento redatto dal padre della parte offesa che secondo l’accusa non sarebbe “originale” in quanto contenente dei dati relativi ad alcune proprietà successivi al decesso. Secondo la difesa, rappresentata dall’avvocato Mauro Gionni, invece l’imputata ha rinunciato alla propria parte di eredità del marito cedendola alla stoffa figlia che poi l’ha denunciata