Samb, contro la corazzata Monza alla ricerca del tredici

di Benedetto Marinangeli 

«Qualche giocatore è sempre mancato e siamo stati spesso in emergenza. Ma quando mancano uomini nello stesso reparto qualche problema in più c’è». Queste le prime parole di Giorgio Roselli alla conferenza stampa prima di partire alla volta di Monza. Il tecnico rossoblù, infatti, dovrà fare a meno degli squalificati Rapisarda e Miceli con Cecchini a mezzo servizio. L’ex Lucchese è partito per il ritiro in terra brianzola ma il suo impiego contro l’undici di Cristian Brocchi è vincolato dall’esito del provino di domani pomeriggio.

Mister Roselli teme il Monza

La sensazione, comunque, è che vada in panchina per non affrettare i tempi di recupero. Al suo posto ci sarà il giovane D’Ignazio con Celjak confermato sulla corsia destra anche se non è escluso il possibile utilizzo di Rocchi come esterno destro con il difensore croato a sinistra. In avanti spazio alla coppia Calderini-Stanco. «Qualche errore magari lo faremo -aggiunge Roselli- ma la prestazione i miei giocatori la fanno sempre e non mancano mai l’abnegazione e l’impegno. Sono certo che ci saranno anche stavolta».

Stanco giocherà in coppia con Calderini

Il Monza è stato l’assoluto protagonista del mercato del gennaio con ben quattordici nuovi arrivi. Berlusconi e Galliani hanno rivoluzionato l’organico rispetto a quello di agosto. «Sarà molto peggio per chi giocherà i playoff con i brianzoli -afferma Roselli- rispetto a chi li affronterà oggi. Al di là dell’organizzazione di gioco si tratta di calciatori che hanno giocato tutti in serie B e quindi ci mettono pochissimo ad assimilare gli schemi di gioco. Invece dal punto di vista dello spirito di squadra e della mentalità queste caratteristiche si acquisiscono stando insieme il più possibile”.
«Il Monza -prosegue nella sua analisi il tecnico- ha fatto un mercato faraonico. Può giocare in molti modi e ultimamente fa un 4-4-2 con D’Errico e Chiricò sugli esterni. Per uscire da Monza con risultato positivo dobbiamo fare gol perché i brianzoli hanno potenziale offensivo pazzesco, abbassare il loro livello di qualità raddoppiando le marcature, sacrificandoci senza rinunciare a fare male davanti».
Saranno 150 i supporters rossoblù che domani pomeriggio saranno presenti sui gradoni del “Brianteo”. Nonostante il freddo e la neve, la partita si giocherà regolarmente perché sul terreno di gioco sono stati messi i teloni.