Il Porto d’Ascoli si salva in extremis (1-1) contro il Montefano

A Porto d’Ascoli 13° risultato utile di fila del Montefano, 5° pari consecutivo (tra due squadre abbonate all’ics: dieci a testa). Latini illude i viola rompendo l’equilibrio dopo meno di due minuti, ma la “zona Montefano” che spesso ha aiutato a conquistare punti importanti oggi ha girato le spalle alla squadra di Lattanzi, che viene punita dal gol di Liberati in pieno recupero. Un pareggio che muove ancora la classifica: i viola si mantengono ancora a metà classifica, in attesa delle partite di domani che potrebbero risucchiare il Montefano nella zona calda della graduatoria.

Latini, autore del vantaggio lampo del Montefano

LA CRONACA – Pronti via (2′) e il Montefano sblocca: lanciato dalla propria difesa, Latini si ritrova a tu per tu con Di Nardo ed è bravo a superarlo per il vantaggio ospite. I viola insistono e al 13′ Carotti manda a lato in diagonale, su invito di Bonacci. Il Porto d’Ascoli non ci sta e si riporta in avanti, trovando anche il pareggio con De Vecchis (assist di Trawally) ma l’arbitro annulla per fuorigioco. La fase centrale della prima frazione non regala grossi spunti, l’ultima occasione prima del riposo capita sui piedi di Leopardi, che da calcio piazzato impegna Pedol in angolo. I locali premono per tutta la ripresa e sfiorano il pareggio in diverse circostanze. De Vecchis (4′), fallisce sul cross di Valentini, Liberati (27′) trova Pedol in posizione mentre alla mezz’ora Gaeta trova un paio di deviazioni della difesa viola che gli negano la gioia del gol. Il Montefano è pericoloso nelle ripartenze: al 34′ il subentrato Camilloni non centra clamorosamente lo specchio, cinque minuti dopo stesso esito nel contropiede che porta al tiro Gigli (ancora fuori). Questa volta, però, la “zona Montefano” volta le spalle alla formazione di Lattanzi, che viene condannata dal diagonale di Liberati nell’extratime.

PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Di Nardo; Leopardi, Sensi, Manoni, Trawally; Schiavi (12’st Liberati), Alighieri (1’st Gabrielli e 38’st Romagnoli)), Rossi, Verdesi; De Vecchis, Valentini (12’st Gaeta). A disposizione: Verissimo, Traini, Piunti, Tassotti, Lanzano. Allenatore: Alfonsi (squalificato).

MONTEFANO (4-4-2): Pedol; Donnari (11’st Pigini), Donati, Moschetta, Mengoni; Bonacci (42’st Ezzaitoui), Palmucci (9′’st Camilloni), Carotti, Gigli, Latini, Aquino. A disposizione: Rocchi, Cesari, Rossini, Silvestroni, Dourasse, Manzotti. Allenatore: Lattanzi.

Arbitro: Tassi di Ascoli (Alesi e Bellagamba).

Reti: 2’pt Latini (M), 46’st Liberati (P).

Note: spettatori: 300 circa. Espulso 29’st Verdesi (P). Ammoniti: Carotti (M), Palmucci (M), Sensi (P), Liberati (P), Gigli (M). Angoli 15-3 per il Porto d’Ascoli. Recupero 2’+3′.

IL QUADRO COMPLETO DELL’ECCELLENZA

Sabato 2 febbraio ore 14,30 Porto d’Ascoli-Montefano 1-1; domenica 3 febbraio ore 15 Fabriano Cerreto-Biagio Nazzaro, Forsempronese-Tolentino, Grottammare-San Marco Servigliano Lorese, Monticelli-Porto Sant’Elpidio, Pergolese-Marina (rinviata a causa della rottura del generatore dell’impianto termico e idrosanitario del campo sportivo di Pergola), Portorecanati-Atletico Gallo, Sassoferrato-Atletico Alma, Urbania-Camerano.

Classifica: Tolentino 38 punti, Fabriano Cerreto 37, Porto Sant’Elpidio 35, Urbania 34, Atletico Gallo 31, Forsempronese 30, Marina e Sassoferrato 29; San Marco Servigliano Lorese, Pergolese, Montefano e Porto d’Ascoli 27, Grottammare 24, Atletico Alma 23, Camerano 22, Biagio Nazzaro 21, Portorecanati 17, Monticelli 6.