Folignano aderisce allo Spontini e “sogna” una sede distaccata

La sede dello Spontini

In tempi di vacche magre per i bilanci comunali e tagli soprattutto nei settori più sensibili come la cultura, arrivano anche spiragli di luce. E’ il caso dell’amministrazione comunale di Folignano che, attraverso l’annuncio dello stesso sindaco Angelo Flaiani, diventa socio e partner del Comune di Ascoli nella gestione dell’Istituto Musicale “Gaspare Spontini” auspicando anche la creazione di una sede distaccata nel Comune limitrofo al capoluogo. «L’Istituto Spontini -dice Flaiani- ha rappresentato e tutt’ora rappresenta uno strumento di alta qualità, valido ed efficace per l’istruzione musicale della popolazione di Ascoli Piceno e dell’intero circondario. Per il mantenimento dell’azienda consortile e garantire la continuità delle attività occorre ristabilire la pluralità degli Enti aderenti, attualmente ne fa parte solo il Comune di Ascoli Piceno. Da mesi sono in atto contatti informali per verificare la fattibilità dell’ingresso del nostro Comune nel Consorzio.

Il sindaco Angelo Flaiani

Riteniamo che il mantenimento delle attività dell’Istituto Spontini rappresenti un beneficio anche per il territorio e la popolazione del Comune di Folignano, stante l’evidente contiguità territoriale, e che sarebbe auspicabile che le attività dello Spontini possano trovare sede anche nel nostro Comune attraverso l’istituzione di una scuola di musica nel Comune di Folignano. Per questo motivo -conclude Flaiani- la Giunta Comunale ha deliberato di proporre al Consiglio Comunale l’adesione all’Azienda Consortile Spontini di Ascoli Piceno. L’argomento sarà trattato al prossimo Consiglio Comunale dove si auspica un voto favorevole da parte di tutti i consiglieri. Non dividiamoci sulla cultura dei nostri giovani».