Molestava la ex da mesi: dopo l’ultimo episodio per un 53enne scattano le manette

Inveviva contro la sua ex convivente che molestava da diversi mesi. In tasca gli hanno trovato anche un taglierino. A quel punto sono scattate le manette e l’uomo, accusato di stalking, si trova ora ristretto ai domiciliari. Anzi, dopo l’arresto, il 53enne M.V. di Cupra Marittima ha accusato anche un malore ed è stato soccorso dai sanitari del 118 giunti sul posto a bordo di un’ambulanza. L’epilogo di questa storia si è consumato la notte scorsa.

La caserma dei Carabinieri di San Benedetto (Foto Cicchini)

I Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile dell Compagnia di San Benedetto sono stati allertati dalla stessa donna la quale riferiva che l’ex compagno si trovava sotto la sua abitazione. Giunti sul posto, i militari lo hanno trovato a bordo della propria auto. Hanno quindi proceduto a un controllo, e da una delle tasche del giaccone che indossava è saltato fuori pur un taglierino, ritenuto arma impropria.

Dal racconto della donna, l’ex compagno da diversi mesi si era reso responsabile di atti persecutori nei suoi confronti: minacce e ingiurie sia nei pressi dell’abitazione che sul posto di lavoro.