Dal vecchio west al regno incantato: arriva il Carnevale dei bambini

La presentazione del Carnevale dei bambini 

di Martina Fabiani

È stata presentata questa mattina presso la Sala Consiliare del Comune di Grottammare la 35esima edizione del Carnevale dei bambini, una tre giorni all’insegna di giochi e divertimento per i più piccoli e le loro famiglie. Presenti, oltre al primo cittadino Enrico Piergallini, la consigliera delegata alle politiche scolastiche e al consiglio comunale dei ragazzi, Cristina Baldoni, la consigliera Martina Sciarroni e il presidente del comitato genitori, Rosa Maria Finamore. Si inizia giovedì 28 febbraio in Piazza Fazzini: dalle 15,30 giochi gonfiabili, spettacolo giocoleria, truccabimbi, palloncini e musica seguendo il tema del “Selvaggio west”; zucchero filato, pop corn e frappe verranno distribuiti ai bambini per lenire i morsi della fame. Durante il pomeriggio vi saranno anche i rappresentanti dei vari gruppi mascherati che sfileranno domenica 3 marzo. «Vogliamo un carnevale accessibile a tutti e sicuro, che permetta ai bambini di stare insieme e divertirsi senza andare a gravare sulle tasche delle famiglie», ha affermato il sindaco. Vi sarà, infatti, un’ordinanza specifica sulle bombolette spray, il cui uso sarà vietato.

Il logo del carnevale dei bambini

Si continua domenica 3 marzo con la sfilata dei gruppi in maschera lungo le vie del centro. La manifestazione sarà presentata da Luca Sestili. I gruppi saranno circa 9 con un numero approssimativo di 20 o 30 persone ciascuno. In caso di pioggia, la sfilata verrà rimandata al martedì successivo. Il filo conduttore della sfilata 2019 è “armonicamente insieme”, personalizzato e sviluppato autonomamente da ognuno dei gruppi. «Organizzare queste giornate risveglia in me la memoria di quando ero bambina e festeggiavo il carnevale – ha dichiarato la Sciarroni – credo sia importante per i ragazzi vedere come si costruisce qualcosa dal basso e poi conservare questo ricordo negli anni».
Il carnevale si chiude martedì 5 marzo con un altro pomeriggio ludico. La formula è la stessa del giovedì grasso, ma con il tema “Nel regno incantato”. Un importante contributo verrà fornito da Radio Azzurra per quanto riguarda la parte musicale e dal Panificio Ciarrocchi per quella gastronomica. «Credo che ogni carnevale debba avere una propria connotazione – ha precisato Sestili – e quello grottammarese si è ritagliato il proprio ruolo nel territorio». Il Comitato dei genitori, entrato nell’organizzazione del carnevale sei anni fa, ha apportato alcune migliorie, introducendo appunto la sfilata. «Crediamo molto in questo progetto e vorremmo riuscisse al meglio», ha affermato Rosa Maria Finamore. «La gestione di un evento come questo diventa un collante tra genitori che non si conoscono e consente, inoltre, di creare rapporti trasversali tra diversi membri della società», ha precisato la Baldoni.
Anche quest’anno il logo del carnevale è l’arlecchino che spunta fuori dal torrione.