Samb, nuovo deludente pareggio (0-0): a fermare i rossoblù stavolta è il Fano (Fotogallery)

La partita è finita, i tifosi sono delusi: squadra a rapporto sotto la curva nord (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Termina con un deludente 0-0 il derby tra Samb e Fano. Una partita bruttissima dove si è visto veramente poco. Non per l’atteggiamento tattico del Fano che è venuto al Riviera a fare la sua onesta partita, ma per una Samb ancora una volta incolore ed incapace di costruire trame di gioco.

Anche questa volta le azioni pericolose create dai rossoblù si contano nelle dita di una mano, anzi non arrivano neppure a cinque. Solo al 3’ st è stato bravissimo Voltolini ad intercettare un colpo di testa di Ilari. Per il resto uno stucchevole ed inefficace giro palla. L’undici di Epifani, invece, ha controllato il match senza particolari difficoltà, meritando di tornare a Fano con un punto.

Ancora un po’ di turn over per Giorgio Roselli che conferma il 3-5-2 con Calderini e Stanco in avanti. Celjak prende il posto di Biondi in difesa a fianco di Miceli e del riconfermato Fissore. A centrocampo, rispetto alla trasferta di Imola, ecco Signori per Bove con la conferma di Caccetta. Sugli esterni ecco Rapisarda a destra, mentre è Ilari a sostituire a sinistra l’acciaccato Cecchini.

Il Fano si presenta al cospetto della Samb con la ferma intenzione di dare seguito alla vittoria casalinga con il Teramo. Epifani, quindi, conferma il 3-4-1-2 di martedì scorso con Filippini a ridosso delle due punte Scardina e Ferrante. Samb che cerca di costruire gioco con il Fano che si difende con ordine ed è così che passa il primo quarto d’ora di gara.

Al 18’ pt ci prova timidamente Miceli da azione di angolo ma la palla colpita di testa dal centrale rossoblù passa abbondantemente alta sulla traversa. Una primo tempo soporifero con uno sterile possesso palla della Samb che non riesce a trovare gli spazi giusti per colpire. Il Fano, d’altro canto, grazie anche al ritmo basso dei rossoblù regge bene il confronto, senza rischiare più di tanto. Al 32’ pt Sala fa buona guardia su un cross di Vitturini che taglia l’area di rigore della Samb. Un minuto dopo cross di Rapisarda per Stanco ma il pallone è facile preda di Voltolini.

Nella ripresa al 3’ è la Samb a sfiorare il vantaggio. Calderini da azione di angolo, trova sul secondo palo Ilari il cui colpo di testa è sventato con un grande intervento da Voltolini. La risposta del Fano non si fa attendere . Liviero dalla sinistra lascia partire un cross su cui Sala non è perfetto nell’ uscita, ma Vitturini spreca da buona posizione. Al 15’ primi cambi in casa Samb. Classica staffetta tra Calderini e Di Massimo in avanti mentre Biondi prende il posto di Ilari, con Celjak che scala sulla corsia sinistra della linea mediana.

Roselli si gioca anche la carta Russotto al 23’. Il fantasista romano prende il posto di Signori e va a piazzarsi dietro alle due punte Stanco e Di Massimo. E’ una Samb a trazione anteriore alla ricerca del gol. Al 27’ il Fano si affaccia di nuovo timidamente dalle parti di Sala, ma il colpo di testa di Liviero su cross di Scardina, non inquadra lo specchio della porta. La partita non si sblocca con il presidente Fedeli che in piedi nei pressi della transenna della tribuna centrale segue sconsolato la prova della sua squadra. Al 37’ Rapisarda è anticipato in uscita bassa da Voltolini su passaggio filtrante di Di Massimo.

Epifani nel giro di quattro minuti inserisce prima Selasi per Tascone (34’) e poi Acquadro per Filippini (38’), senza snaturare l’atteggiamento tattico della sua squadra. Il Fano chiude bene tutti gli spazi senza rischiare più di tanto. Ed al 4° di recupero Vigile di Cosenza manda le due squadre negli spogliatoi. Un punto che permette alla Samb di conquistare il decimo posto in solitario, approfittando dello scivolone interno della Vis Pesaro con l’Albinoleffe. E sabato prossimo al Riviera ecco la Ternana in piena crisi dopo il 2-0 rimediato con la Triestina al “Liberati”.

SAMB (3-5-2): Sala 6; Celjak 6 Miceli 6 Fissore 6 ; Rapisarda 6 Caccetta 5 (34’st Bove sv ) Gelonese 5,5 Signori 5,5 (23’st Russotto sv) Ilari 6 (15’st Biondi 6); Stanco 5,5 Calderini 5 (15’st Di Massimo 6). A disposizione: Pegorin, Rinaldi, Zaffagnini, Rocchi, D’Ignazio, Cecchini, Panaioli. Allenatore: Roselli 5,5.

FANO (3-4-1-2): Voltolini 7; Sosa 6,5 Celli 6,5 Magli 6,5; Vitturini 6 Tascone 6 (34’st Selasi sv) Lulli 6 Liviero 6 ; Filippini 6 (38’st Acquadro sv); Scardina 6 Ferrante 6. A disposizione: Sarr, Konate, Mancini, Da Silva, Ndiaye, Maldini, Morselli, Setola, Lazzari, Clemente. Allenatore: Epifani 6,5.

Arbitro: Vigile di Cosenza 6 (assistenti Montagnani e Caso).

Note: spettatori 2.500 circa di cui 70 provenienti da Fano. Ammoniti Lulli (F) e Caccetta (S). Angoli 2-1 per la Samb. Recupero 0’+4′.

IL GIRONE B DELLA SERIE C

Risultati: Vis Pesaro-Albinoleffe 0-1, Sud Tirol Alto Adige-Gubbio 4-0, Teramo-Monza 1-1, Ternana-Triestina 0-2, Vicenza-Fermana 0-0, Renate-Pordenone 1-1, Feralpi Salò-Ravenna 3-0, Giana Erminio-Vecomp Verona 1-1, Rimini-Imolese 2-0, Samb-Fano 0-0.

Classifica: Pordenone 54 punti, Triestina 47, Feralpi Salò 46, Sud Tirol Alto Adige e Imolese 42, Monza 40, Ravenna 39, Fermana 37, Vicenza 36, Samb 34, Vis Pesaro 33, Ternana e Gubbio 32, Renate 31, Rimini 30, Teramo e Fano 28, Giana Erminio 26, Albinoleffe 25, Vecomp Verona 22.

Marcatori: 10 gol Granoche (Triestina) e Lanini (Imolese); 9 gol Nocciolini (Ravenna), Marilungo (Ternana), Giacomelli (Vicenza), Caracciolo (Feralpi Salò), Candellone (Pordenone); 8 gol Perna (Giana Erminio); 7 gol Stanco (Samb), Scarsella (Feralpi Salò), Ferrante (Fano), De Marchi (Imolese), D’Errico (Monza).

LA FOTOGALLERY DI ALBERTO CICCHINI