Reddito di maternità, prosegue la raccolta firme de “Il Popolo della Famiglia”

La raccolta firme de “Il Popolo della Famiglia” in viale Moretti a San Benedetto

Sabato 16 e domenica 17 febbraio raccolta firme de “Il Popolo della Famiglia” nell’isola pedonale di San Benedetto. Hanno aderito in tanti: nonni, mamme e papà con i bimbi, intere famiglie.

«Numerose le persone che si sono fermate – dice l’ascolano Andrea Quaglietti, portavoce del direttivo provinciale de “Il Popolo della Famiglia – e tante quelle che lo faranno, per sottoscrivere la proposta di legge depositata in Cassazione che ha l’obiettivo di istituire un vero e proprio “reddito di maternità” a supporto delle famiglie e rilanciare la natalità in un Paese che sta invecchiando inesorabilmente come confermano i dati Istat. Dopo l’unità d’Italia, il 2018 si è infatti chiuso con il peggior record negativo di nascite: non lo diciamo noi, ma i numeri. Come “Popolo della Famiglia” – aggiunge – riteniamo che sia urgente e prioritario invertire la rotta incentivando le mamme con un reddito di 1.000 euro al mese da percepire fino ad un massimo di otto anni del bambino. Con questo – conclude Quaglietti – non intendiamo certamente obbligare le mamme ad astenersi dalla propria attività lavorativa, tuttavia riteniamo che sia un loro diritto poter scegliere liberamente quando ritornare al lavoro, garantendo la crescita armonica e serena del bambino».

Oltre a firmare per il “reddito di maternità”, è possibile sottoscrivere anche la proposta di legge presso l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di San Benedetto, in viale de Gasperi, dal lunedi al venerdi dalle ore ore 9 alle 13,30 e il martedì e il giovedi anche dalle 16 alle 18,30. “Il Popolo della Famiglia” tornerà nelle piazze giovedì 21 e doenica 24 febbraio a Grottammare, e prossimamente anche ad Ascoli.