Domani l’ addio a Farnush Davarpanah, visionario del paesaggio

A sinistra Farnush Davarpanah con il sindaco Pasqualino Piunti durante un sopralluogo nel cantiere del lungomare nord

San Benedetto piange Farnush Davarpanah, dirigente dei Lavori Pubblici del Comune deceduto nelle prime ore di oggi. 66 anni, da poco aveva scoperto di essere malato. Cognato dell’ ex sindaco Paolo Perazzoli lascia la moglie e due figli.

Davarpanah era nato a Teheran nel 1953, laureandosi al Politecnico di Torino nel 1980. Architetto dal 1985 da quasi vent’anni era alla guida del settore Lavori Pubblici del Comune. Tra le tante opere realizzate in Riviera spicca la riqualificazione del lungomare sud.

Il Comune di San Benedetto ha fatto affiggere un manifesto funebre in memoria dell’ arch. Davarpanah. «Il Sindaco, gli Assessori, i Consiglieri, tutti i Dipendenti –si legge- esprimono il cordoglio più profondo per la grave perdita di Farnush Davarpanah, architetto, dirigente del settore Lavori Pubblici, interlocutore prezioso, collega gentile e sensibile, progettista coraggioso e visionarie che ha saputo combinare espressioni di differenti culture in una proiezione innovativa del paesaggio urbano».

Il sindaco Pasqualino Piunti ha anche inviato un messaggio alla famiglia Davarpanah. «Vi giungano  -è scritto- le condoglianze sincere mie, degli assessori, dei consiglieri comunali e dei dipendenti tutti. Perdiamo un riferimento prezioso, un collega stimato e ben voluto, per molti un amico. La Città perde un professionista di valore che ha messo a disposizione della comunità cittadina competenza, visione strategica e dimostrando grande amore per un territorio che sentiva suo».

L’ultimo saluto al dirigente comunale si svolgerà domani pomeriggio, mercoledì 20 febbraio alle 15, 30, quando la salma partirà dall’ospedale di San Benedetto in direzione del cimitero dove avverrà l’inumazione.

B.Mar.

E’ morto Farnush Davarpanah, il “papà” del nuovo lungomare