Seghetti Panichi

Un angolo di paradiso verde nel cuore, fin troppo antropizzato, della Vallata del Tronto. È il Borgo Storico Seghetti Panichi, dove il giardino bioenergetico creato tra il 1875 e il 1890 dal famoso botanico e architetto tedesco Ludwig Winter rappresenta un unicum non solo nel panorama regionale.

E ora, anche nonostante le ferite del sisma, e con la forte determinazione di Giulia e Stefania Pignatelli a non mollare, è proprio il giardino il punto di forza da cui ripartire insieme all’ospitalità, a disposizione nelle strutture del Borgo.

“I progetti sono tanti – dice proprio Stefania Pignatelli Gladstone – a partire proprio dai cinque ettari di verde che sono il simbolo del benessere fisico della comunità. Il giardino è vivo, è aperto alle scuole e la sua fruizione educativa sarebbe da incentivare sempre di più, anche da parte delle istituzioni”.

Ma proprio di fronte al panorama che si scorge dall’alto, ecco i capannoni industriali della Vallata. Che danno certamente lavoro, ma che con un minimo di accortezza ‘verde’ potrebbero essere integrati in modo migliore nel contesto urbano e ambientale, senza ferirlo.

“Non sono contro l’urbanizzazione – precisa Pignatelli – ma contro l’eccessivo consumo di suolo e la mala gestione nella progettazione. Il giardino e il Borgo con gli appartamenti a disposizione degli ospiti sono in grado di generare economia nel raggio di 60 km. Abbiamo giardinieri ed esperti del verde, come il professor Tarcisio Barson di Padova, che ripiantano in serra specie antiche e nuove piante in arrivo dal Sud Africa per adattarle ai cambiamenti climatici, visto che quello progettato da Ludwig Winter risale ad oltre cento anni fa”.

I progetti sono molteplici, anche se avere anticipazioni non è certo facile. Tra le novità in arrivo c’è una suite in giardino rigorosamente senza Internet e TV, mentre il professor Stefano Papetti continuerà ad essere il link tra il verde e la cultura antica. In arrivo c’è anche una colonnina per la ricarica elettrica dei veicoli.

C’è poi l’associazione La Marca Verde, il Garden Club presieduto da Stefania Pignatelli che ha già organizzato eventi ad Ascoli alla scoperta dei giardini segreti e nel 2019 è pronta a sbarcare in Cambogia, alla scoperta dei tesori dell’antico regno Khmer.

Borgo Storico Seghetti Panichi è la location selezionata per il matrimonio dei protagonisti della wedding web series “Non voglio mica la luna”.

www.seghettipanichi.it