Ascoli, alla fine la ciliegina è Casarini Preso anche Ingrosso, sfuma Vacca e Bianchi va al Novara

Casarini arriva dal Novara e in Piemonte va Bianchi

di Claudio Romanucci

La “ciliegina” è Federico Casarini. Il 29enne centrocampista arriva dal Novara ed è stato ingaggiato dall’Ascoli proprio in chiusura di mercato. Si tratta di un esterno capace di ricoprire tutti i ruoli e, all’occorrenza, anche quello dell’attaccante. Ha alle spalle stagioni in A con Bologna e Cagliari, mentre in cadetteria ha militato con Lanciano e Novara (82 presenze, 3 reti). Era l’asso nella manica dei dirigenti bianconeri. La mattinata è stata caratterizzata dalla trattativa per l’acquisto di Antonio Junior Vacca dal Parma. Tutto ok da parte del giocatore, ma le resistenze della società emiliana non hanno favorito la chiusura e alla fine l’affare è svanito. Sicuramente si tratta dela più lunga, ed estenuante, trattativa del mercato del Picchio. Dalla Roma arriva poi in prestito l’attaccante di origini senegalesi Keba Coly (20 anni).

Nikola Ninkovic

Confermata dalla sponda genoana la chiusura positiva dell’operazione per l’arrivo in bianconero a titolo definitivo del 23enne attaccante serbo Nikola Ninkovic. Per lui contratto fino al 30 giugno 2020. L’Ascoli ha chiuso il cerchio anche in difesa con l’inaggio di Gianmarco Ingrosso del Pisa, trattativa già avviata da diversi giorni e andata a buon fine.

Restano in bianconero alcuni dei nomi che hanno caratterizzato l’intero mercato in uscita, come Ivan Lanni e Bright Addae. Per quest’ultimo l’Ascoli ha resistito a diverse offerte da parte di società di B ritenute non soddisfacenti. Alla fine Tommaso Bianchi è stato ceduto al Novara, e il baby Salvatore Kevin Buonavoglia è stato girato in prestito al Torino dove i granato possono utilizzarlo sia nell’Under 17 che in Primavera. E il portiere Andrea D’Egidio finisce al Pisa a titolo definitivo. Ci sarà ora tempo per analizzare il mercato dell’Ascoli, ma emergono lampanti già alcune certezze. La squadra costruita dall’ex ds Giaretta è stata radicalmente modificata, con interventi massicci in tutti i reparti. Tra i volti nuovi figurano elementi con significative esperienze in Serie B (qualcuno anche in A). In uscita ora si aprono operazioni solo ed esclusivamente con società di C: c’è tempo fino al 25 agosto. Il centrocampista Samuele Parlati potrebbe finire in prestito alla Fermana e diverse sono le richieste per il centrocampista Fabio Castellano.

Ardemagni con il presidente Tosti

RIEPILOGO MERCATO ASCOLI CALCIO

ACQUISTI – Giacomo Beretta (definitivo, dal Foggia, fino al  2021), Riccardo Brosco (definitivo, dal Verona, fino al 2021), Michele Cavion (definitivo, dalla Cremonese, fino 2021), Tomasz Kupisz (definitivo, svincolato dal Cesena, fino al 2020), Salvatore D’Elia (definitivo, svincolato dal Bari, fino al 2021), Filippo Perucchini (definitivo, dal Bologna, fino al 2020), Maecky Fred Ngombo (definitivo, svincolato dal Roda, fino al 2021), Lorenzo Valeau (in prestito dalla Roma, fino al 2019), Pierre Desirè Zebli (in prestito dal Genk, fino al 2019), Matteo Ardemagni (definito, svincolato dall’Avellino, fino al 2021), Salvatore D’Elia (definitivo, svincolato dal Bari fino al 2021), Nahuel Valentini (definitivo, dal Real Oviedo, fino al  2019), Davide Frattesi (prestito, dal Sassuolo, fino al 2019), Nikola Ninkovic (definitivo, dal Genoa, fino al 2021), Federico Casarini (prestito, dal Novara, fino al 2019), Keba Coly (prestito, dalla Roma, fino al 2019), Gianmarco Ingrosso (definitivo, dal Pisa).

CESSIONI – Michael Agazzi (rescissione), Daniele Buzzegoli (risoluzione), Guillaume Gigliotti (definitivo, alla Salernitana), Vasile Mogos (definitivo, alla Cremonese), Matteo Perri (in prestito alla Viterbese), Ignacio Lores Varela (rescissione), Salvatore Kevin Buonavoglia (prestito, al Torino), Tommaso Bianchi (definitivo, al Novara), Andrea D’Egidio (definitivo, al Pisa).