Ermal Meta suona lo stesso Live rinviato al 27 agosto

Se ad Ascoli batte il sacro fuoco del punk, con il live in piazza Arringo di Markey Ramone, la Riviera “risponde” con il vincitore dell’ultimo festival della canzone italiana. Un lunedì 27 agosto che, per combinazione, mette sul piatto due poli musicali opposti. Combinazione perché il live di Ermal Meta nell’area del porto turistico di San Benedetto era originariamente previsto per il giorno prima; in seguito all’allerta meteo diramata dalla Protezione civile, e dopo una serie di valutazioni e di contatti tra le gli organizzatori e le autorità competenti a vario titolo, si è deciso di spostare l’evento proprio a lunedì 27 sempre alle 21,30, stesso luogo. I biglietti già acquistati saranno comunque validi, senza necessità di sostituzione. Per chi volesse invece chiedere un rimborso, vanno attivate le procedure previste da ciascun circuito di ticketing.

Ermal Meta

Meta arriva in riva all’Adriatico con il suo “Non abbiamo armi tour“, spettacolo  contraddistinto da una grande produzione e da una ricca cornice scenografica che prende il nome dell’omonimo album che, fin dall’uscita, è stato considerato il suo più interessante e maturo. Di sicuro, la vittoria del Festival di Sanremo in coppia con Fabrizio Moro con il pezzo “Non mi avete fatto niente” ha contribuito ad aumentare la sua notorietà presso un pubblico diverso da quello “teen” di “Amici”, talent in cui ha svolto il ruolo di giurato. Meta, nato in Albania nel 1981, è comunque attivo sulla scena da una decina d’anni, prima come frontman della band La Fame di Camilla, poi come autore per gente come, tra gli altri, Francesco Renga, Patty Pravo e Marco Mengoni. “Non abbiamo armi” è il suo terzo album.

Lu. Ca.