Vivarini: «Cominciamo a stare bene, Mengoni trattato sempre da capitano»

Mister Vivarini prima della partenza per Perugia

di Claudio Romanucci

Vincenzo Vivarini diviso tra il bilancio del mercato e la presentazione della gara di domani a Perugia. La prima parte. «Ho dato degli indirizzi di mercato e la società si è mossa per venirci incontro. Le cose stanno andando per il verso giusto».

Su Mengoni: «Io l’ho trattato sempre da capitano. Lui ha dimostrato in poco tempo di essere una persona importante. Ha voglia di essere protagonista assoluto, qua gli era aumentata la concorrenza con i nuovi arrivi. E’ una scelta legittima la sua che bisogna rispettare, ha caratteristiche su un gioco più di attesa che offensivo. Troiano? Bisogna vedere, sono in corso discorsi tra le società. Conosco benissimo il giocatore ma penso che l’operazione non sia ancora ufficiale».

Troiano contro l’Ascoli nell’ultimo campionato: ecco un contrasto con Bianchi

Poi il discorso va su Perugia-Ascoli: «Avremo di fronte una squadra ambiziosa e attrezzata, con un centrocampo fortissimo con Moscati. Interpretano il 3-5-2 ricercando il fraseggio, dobbiamo evitare di farli giocare con i reparti stretti. Ci sarà da battagliare con piglio e determinazione, noi cominciamo a stare bene e avere le idee chiare. Dobbiamo pensare a stare a posto, non pensiamo all’alibi di essere due squadre nuove: c’è da macinare punti, o con la buone o con le cattive. Ninkovic ha ancora qualche problema ma in settimana mi ha dato segnali di grande ripresa, sta crescendo così come la voglia di scendere in campo, dobbiamo avere un po’ di pazienza. Ha altissima qualità».

Per quanto riguarda l’infermeria, Ngombo è indisponibile per un problema al quadricipite, mentre Coly accusa un lieve gonfiore al ginocchio.