Serie B, il caos continua: settimana decisiva per i ricorsi In difesa rientra capitan Padella

Emanuele Padella pronto al rientro in difesa (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

Povero Calcio. Povero calcio e poveri tifosi di calcio alle prese con un manipolo di dirigenti incapaci (soprattutto quelli di Federazioni e Leghe) e incompetenti che combinano un disastro dietro l’altro e stanno sgonfiando il pallone. Tanta passione sciupata. Tanto amore calpestato. L’estate 2018 passerà alla storia fra le peggiori di tutte. Una collezione di disastri, di errori e controricorsi che hanno creato non poco lavoro ai vari organismi della giustizia sportiva. Siamo arrivati alla quarta giornata e ancora ci sono innumerevoli dubbi per quanto concerne il numero delle squadre che disputeranno il campionato e… quali saranno. Incertezza e confusione, insomma, regnano sovrane. Aspettando i verdetti ancora in sospeso. E non siamo a giugno o luglio, ma alla fine di settembre: ottobre è vicino.

Proviamo a vedere il calendario degli appuntamenti legali che dovranno fare un po’ di chiarezza. Finora l’unica cosa certa è… un paradosso. C’è una squadra (l’Entella) che pur avendo disputato la prima partita in serie C (ha battuto il Gozzano) ha presentato richiesta per essere riammessa in serie B. E’possibile? E’ attesa per il 28 settembre la sentenza del Tar del Lazio, competente per territorio, in merito al ricorso della Federcalcio (Figc) e Lega. Sono ben 6 le squadre di C che, per ragioni varie, continuano ad essere con il fiato sospeso in attesa di conoscere il proprio destino: Novara, Ternana, Pro Vercelli, Siena, Catania, Virtus Entella: per una ragione o per l’altra sono coinvolte a vario titolo. Fabbricini, commissario della Federcalcio sembrava fermo sulla propria decisione di confermare la Serie B a 22 squadre (come previsto dal regolamento), poi ci ha ripensato, forse su pressione di Balata (presidente della Lega B), o dello stesso Malagò, numero uno del Coni.

RECUPERATO PADELLA, IN PORTA PERUCCHINI – Per la trasferta di Salerno mister Vivarini potrà utilizzare il difensore Padella ormai recuperato . Restano ancora out, invece, Ngombo, Ingrosso, Carpani, Coly e il portiere Lanni che anche oggi hanno lavorato a parte. In porta rientrerà Perucchini.