Ascoli, Milinkovic-Savic in porta La Fermana di nuovo su Parlati Il Pescara offre Monachello e Del Sole

Vanja Milinkovic-Savic

di Bruno Ferretti

Vanja Milinkovic-Savic, 22 anni, serbo ma con cittadinanza spagnola, fratello maggiore del più famoso Sergej, punto di forza della Lazio, potrebbe essere il nuovo portiere dell’Ascoli. E’ un gigante di 202 centimetri che rientra per fine prestito dalla Spal al Torino dove nel passato campionato ha esordito in Serie A. Milinkovic-Savic a Ferrara è stato il vice di Gomis giocando solo due partite, ma la società emiliana ha ingaggiato un portiere di maggiore esperienza come Viviano e per lui non c’è più spazio. Ovviamente vuole giocare e verrebbe ad Ascoli, scendendo di categoria, in prestito fino al termine del campionato. Poi si vedrà. Secondo indiscrezioni, la trattativa è a buon punto con l’ok di tutti (Ascoli, Torino e giocatore) e potrebbe andare in porto entro la prossima settimana. Se così sarà l’Ascoli, il d.s. bianconero Tesoro dovrà subito affrontare la situazione di Lanni, Perucchini e Bacci, i tre portieri di Vivarini. Almeno uno dovrà essere ceduto, se non due, visto che l’Ascoli possiede anche un quarto portiere, Scevola.

Samuele Parlati (Foto Perozzi)

Fra i bianconeri in uscita c’è anche Carpani, unico ascolano della squadra. Reduce dal grave infortunio al ginocchio, e conseguente intervento chirurgico, Carpani ha bisogno di giocare con continuità per riprendere il ritmo agonistico della partita. Con Vivarini non trova spazio. Si è parlato di un interessamento della Fermana in C, ma dalla società canarina arrivano decise smentite. La Fermana ha invece chiesto all’Ascoli il centrocampista Samuele Parlati, già trattato la scorsa estate. Parlati, 21 anni pugliese di Gallipoli, ha debuttato in B nella passata stagione (4 presenze con un gol a Carpi). Nel campionato in corso ha collezionato una sola presenza contro il Cittadella (1-1) entrando al posto di Addae nel finale. Parlati potrebbe passare alla Fermana in prestito fino a giugno.

L’Ascoli cerca un terzino sinistro da alternare con D’Elia, ed è spuntato il nome di Felicioli (21 presenze nel 2016-2017), ma la notizia è stata smentita. Il Pescara ha offerto all’Ascoli un attaccante da scegliere fra Monachello (sarebbe un ritorno in bianconero) e il giovane Del Sole, ma c’è anche Cocco, svincolato. Vero è che all’Ascoli, con tutto il rispetto, nel girone di ritorno serve qualcosa di più consistente e affidabile sul piano realizzativo.