Volano ma non sono befane Ecco le “libellule” del sincro

Il dream team del nuoto sincronizzato Albatros

Volano sull’acqua ma non sono le befane. Sono le libellule dell’Albatros Nuoto, 21 giovani sincronette dai 6 ai 14 anni che domenica 6 gennaio si sono esibite nel saggio di Natale presso la piscina del Club Tonic.
Uno spettacolo che ha avuto come tema l’eleganza e l’allegria e, a suon di brani cult dagli anni ’80 ad oggi, ha trasmesso a tutta la platea presente la gioia e il dinamismo di una disciplina agonistica, il nuoto sincronizzato, in cui l’Albatros compete e investe da diversi anni. Degno coronamento del nuovo avvio di stagione, le piccole atlete tesserate Fin, fiore all’occhiello del vivaio, hanno potuto dimostrare la loro agilità e la loro capacità di coordinazione e di adattamento a uno sport completo e altamente spettacolare. Occhi luminosi per i genitori, entusiasmo fra gli istruttori e i tecnici che hanno seguito le ragazze sin dai primi mesi di allenamento, alternando allenamenti a secco in palestra, esercizi e coreografie nelle vasche e allenamenti agonistici di nuoto in corsia. Un lavoro non indifferente, che ha soddisfatto sia la dirigenza Tonic, che ormai da oltre due anni collabora con l’Albatros, sia quest’ultima società federale che vanta una storia ormai trentennale nel nuoto ascolano.
L’Albatros, dunque, continua il suo lavoro sportivo ed educativo senza fermarsi, nonostante l’impossibilità ad accedere negli impianti natatori comunali. Da questa settimana ripartono infatti tutte le attività legate alla scuola nuoto e alle attività agonistiche, sempre presso la Tonic.

Le sincronette in acqua