Asflato diventato brecciolino: la protesta dei residenti di San Filippo Neri

L’assemblea pubblica dei residenti del quartiere di San Filippo Neri

di Marco Braccetti

«Non c’è asfalto, ma brecciolino! E le strisce dei parcheggi sono state disegnate sul brecciolino: intervento che è durato giusto pochi giorni e poi si è andato deteriorando. Una situazione assurda, paradossale. Per risolvere questo scandalo, sono pronto a mettermi le mani in tasca e pagare personalmente, ma voi assessori dovete vederlo con i vostri occhi». Ecco lo sfogo di un giovane residente di via Verga, esternato durante l’assemblea pubblica del quartiere San Filippo Neri. Uno sfogo rivolto in primis agli assessori Andrea Assenti (lavori pubblici) e Andrea Traini (bilancio e ambiente) presenti all’incontro convocato dal presidente del comitato zonale, Maurizio Di Giacinto. Gli amministratori si sono detti disponibili ad affrontare la questione e, con l’occasione, il vice sindaco Assenti ha fatto presente che tra marzo e aprile 2019 (seppur con qualche mese di ritardo) partirà il maxi-piano asfalti da 600.000 euro che interesserà tutta la città. Per il quartiere in questione, le principali vie che saranno rifatte sono tre: Calatafimi, Marsala e Di Giacomo.

«Per i prossimi anni – ha detto l’esponente della giunta – stiamo predisponendo un ulteriore Piano che partirà da una base minima di 600mila euro ma potrebbe essere anche superiore». In assemblea, inoltre, i residenti hanno descritto l’area di S. Filippo come non adeguatamente pulita, anche per colpa di qualche scriteriato che getta rifiuti speciali (come scarti di cantieri edili) in determinati punti del quartiere. L’assemblea ha invocato l’intervento delle foto-trappole, ovvero i sistemi di videoripresa che consentono di individuare chi viola le norme sul conferimento dei rifiuti. «Ne vorremmo acquistare altre, ma al momento ne abbiamo solo tre e posso assicurare che, da febbraio, almeno una sarà posizionata nel quartiere San Filippo».

L’assemblea, inoltre, ha dato parere favorevole al ripristino dei divieti di sosta necessari per provvedere ad un’efficace lavatura delle strade con le spazzatrici automatiche della PicenAmbiente. Tale provvedimento era stato “sospeso” alcuni anni fa, poiché erano piovute multe su multe. Ma ora, per dare una sferzata di decoro alle strade, è stato deciso di riattivarlo. Sempre nell’ottica del decoro urbano: negli ultimi tempi sono stati installati 5 nuovi cestini dei rifiuti, in altrettanti punti del quartiere.

Una nelle strade nel mirino dei residenti di San Filippo Neri