Artigianato

  • travertino_ascoli

    Il travertino: un’eccellenza picena

    II lapis tiburtinus, comunemente detto “travertino”, è una pietra di origine chimica derivata dalla trasformazione del carbonato di calcio contenuto nelle acque. Nasce in profondità e si stratifica sopra altre rocce, con un processo di sedimentazione che è la naturale conseguenza di una reazione tra vari elementi. Considerata la biodiversità […]

  • telaio_tessitura_marche_latela

    La nascita del telaio e dell’arte del comporre

    Il telaio fa la sua comparsa nell’era neolitica, come una semplice intelaiatura rettangolare, costruita con rami o pali di legno messi in posizione verticale sui quali era posto, in alto e perpendicolarmente ad essi, un terzo bastone, detto subbio. Da questo elemento partivano i fili dell’ordito la cui tensione era […]

  • archeopercorsi piceno

    Il lavoro del vasaio al tempo dei Piceni

    Nelle sue fasi iniziali, l’argilla è prevalentemente lavorata a mano e presenta un impasto ricco d’inclusi (sostanze organiche, di origine animale e vegetale, calcaree e ossidi di ferro) che conferiscono al vaso resistenza durante il processo di cottura. Solo in un secondo momento (VI sec. a.C.) viene introdotto l’uso del tornio.

  • Il funaio e la ruota

    La produzione artigianale di corde e funi in canapa era parte di un universo affine e necessario al mondo della pesca. Il funaio, con il suo movimento perpetuo, era infatti un elemento tipico e caratteristico del borgo marinaro di S. Benedetto del Tronto (AP). Principale strumento da lavoro era la […]

  • Il merletto a tombolo di Offida

    Il disegno del merletto a tombolo è ricavato da modelli disegnati su carta oleata, incollata su cartone poi perforato lungo i bordi. Abili ideatori ed esecutori di disegni operano in paese a servizio delle merlettaie. Il disegno che caratterizza ogni merletto viene fermato sul tombolo con piccoli spilli. I fuselli, carichi di filo, […]

  • Sartoria e merletto a tombolo

    La lavorazione della lana ha avuto nel Piceno notevole rilevanza. Il periodo più florido si registra tra Medioevo e Seicento, principalmente ad Ascoli Piceno e Fermo, ai quali in seguito si aggiunge Amandola, importante centro dei Sibillini. Anche la lavorazione della seta è attività di tradizione secolare nel Piceno. Ad Ascoli, a partire dal […]

  • Tecnica base di intreccio del vimine e di altri materiali naturali

    1. Si inizia il fondo del cestino partendo con un numero pari di ramoscelli, ad esempio otto. Quattro di questi vengono spaccati al centro con il punteruolo; 2. si crea quindi un’apertura nella quale vengono fatti passare gli altri quattro ramoscelli, formando una croce che costituisce la struttura radiale della base; 3. a questo […]